Il 21-01-2011 gli alunni 

delle classi quinte della 

scuola primaria

sono andati alla scoperta

di Catania...

 

 

Piazza Duomo: la fontana dell'Amenano

detta

all'ACQUA A LINZOLU

 

 

 

Le Terme Achilliane , dislocate sotto la Catted rale, sono uno degli edifici più significativi di età romano-imperiale a Catania. 

La parte di edificio oggi visitabile è costituita da una sala centrale a pianta rettangolare con quattro pilastri su cui si impostano le volte.

Al centro di questo ambiente si trova una vasca originariamente rivestita in marmo, così come di marmo sono alcune lastre, in frammenti, che dovevano costituire la pavimentazione del vano.

 

la sorpresa e l'entusiasmo sono evidenti!!!

Camminando lungo 

via V. Emanuele

 

si arriva al Teatro Greco Romano.

Il teatro, addossato al versante meridionale di Montevergine, la collina  dell’acropoli e costruito con materiali lavici, poteva ospitare almeno 7000 spettatori.

 

 I sedili sono in calcare, le prime quattro file inferiori del secondo e terzo cuneo, invece, erano ricoperte di marmo, in quanto riservate a personaggi di riguardo. Anche l'orchestra era pavimentata in marmo.

Oggi sono visibili la maggior parte della cavea, il margine dell'orchestra e pochi resti della scena

.

 

La cavea nel suo complesso poggia su tre alti corridoi con copertura a volta, intesi a facilitare il movimento degli spettatori; la parte mediana e quella inferiore, distinte orizzontalmente in tre sezioni da due passaggi, in senso verticale risultano divise in nove cunei da otto scalette.

L'Odeon ,piccolo edificio destinato all'esecuzione di musiche e di danze, si trova a ovest del grande teatro.

Non lontano dall'Odeon

si trovano le

Terme della Rotonda

Le terme avevano base circolare ed erano sormontate da una copertura a forma di cupola che poggiava sulle spesse mura.

Canali per l'adduzione delle acque e per lo scarico sono ancora visibili così come un calidarium, ambiente che veniva riscaldato come una sauna ed un frigidarium, una stanza adiacente al calidarium in cui veniva creato un raffreddamento artificiale.

Nel VI secolo, sulla pianta delle terme, venne costruita una chiesa da parte dei bizantini.

 La chiesa fu intitolata Santa Maria della Rotonda e svolse la sua funzione fino alla seconda guerra mondiale. Essa fu tra i pochi edifici cittadini a non essere distrutti dal catastrofico terremoto che rase al suolo Catania nel 1693.