VIA DELL'AGAVE

 

Lettera alla nostra Preside

Cara Preside,

noi della redazione del giornalino di via dell’Agave la ringraziamo per tutto quello che ha fatto e che fa per la sede centrale e la succursale della nostra scuola. Soprattutto per come ha reso bella la centrale: con la bella entrata, il teatro immenso, i computer, la nuova palestra e il campo da calcio.

Cose che però noi di via dell’Agave non abbiamo così belle e immense… Noi della succursale di via dell’Agave le vorremmo chiedere: potrebbe comprare anche per noi nuovi computer per l’aula d’informatica e un pulmino per venire in centrale e per i vari spostamenti? Grazie..

 CI SIAMO ANCHE NOI !!!   :))))

La salutiamo e le auguriamo una buona chiusura di anno scolastico!!

Lucy Vintaloro, 5^ B

Il nuoto

Il nuoto è uno degli sport più completi e aiuta a perfezionare lo scheletro. Infatti, nuotando vengono interessati gli arti superiori e inferiori, si sviluppano le spalle e i muscoli delle braccia e delle gambe. Aiuta a curare i problemi della colonna vertebrale e del bacino. Nel nuoto ci sono quattro tipi di stili e sono: dorso, stile libero, rana e delfino. È uno sport dove si impara la competizione attraverso le gare. Ci sono le gare di velocità come i 50 mt, 100 mt e 400 mt stile libero e vince chi arriva primo al traguardo che in piscina è rappresentato dal blocco di partenza o dalla parete della vasca.

È uno sport che si può veder in TV, soprattutto durante le Olimpiadi. L’ Italia negli ultimi giochi olimpici, svoltisi ad Atene nel 2004, ha vinto la medaglia d’oro con Filippo Magnini nei 100 mt stile libero e la medaglia di bronzo con Massimiliano Rosolino nei 4000 mt misti: delfino, dorso, rana e stile.

Salvo Verzì, 5^ A

Ci siamo salvati !!!

Domenica 18 maggio il CATANIA   ha giocato una partita importante contro la ROMA perché decideva la sua salvezza e poteva scendere in serie B…

La partita era difficile perché la Roma non era da sottovalutare.

Mascara con un tiro di testa ha segnato e la gioia dei catanesi era alta ma poi il guardalinee ha annullato il goal per fuorigioco. Ma pochi minuti dopo Martinez ha segnato e lo stadio è “esploso”, la gente è saltata in piedi e la gioia era infinita! Il risultato, 1-1,  è rimasto così fino alla fine.

Vincendo il Catania ha meritato la salvezza in serie A e…ci siamo salvati!!!

 

Salvo Verzì, 5^  A

 

 

Cara Posta del cuore,

mi piace un ragazzo ma è più grande di me, ma anche se avesse la mia età mi vergognerei perché sono timida… ma dimmi, come posso fare per alleviare la mia timidezza?

Irene

 

Cara Irene,

per noi non è una questione di timidezza ma è questione di paura nell’esternare i tuoi sentimenti.

Noi ti capiamo, devi cercare di autoconvircerti di non avere paura!

Come dicono tutti: l’amore non ha età!!!

Se gli piaci non ti rifiuterà!!!

 

***

Cara Posta del cuore,

vorrei dirti qualcosa di veramente importante.

Provo dei sentimenti per due mie amiche. Sono indeciso tra l’una e l’altra.

Di una mi piace il carattere, dell’altra l’aspetto fisico. Non so qual è quella giusta.

Ti prego posta del cuore, aiutami a decidere chi è quella giusta.

Caro amico,

noi crediamo che una persona debba piacer per quello che ha dentro e non per la bellezza esterna,

ma è soltanto un consiglio, decidi tu.

 

***

Cara Posta del cuore,

io sono fidanzata con un ragazzo di terza media ma le mie compagne gli dicono cose per farci lasciare. Cosa devo fare?

 

by Luana ‘96

 

Cara Luana,

le tue amiche non sono vere amiche perché dovrebbero rispettare le tue decisioni.

Poi dipende da te se perdonarle oppure no!

 

***

Cara Posta del cuore,

sono Grazia di I C e ho 11 anni e sono innamorata di un ragazzo che ha 12 anni.

Noi siamo stati fidanzati però non so se lui mi prendeva in giro o mi amava veramente.

Io lo vorrei riconquistare perché mi piace molto e gli voglio tanto bene. Cosa devo fare?

Ah, quasi dimenticavo, lui è di I B.

 

Cara Grazia,

fatti avanti, fatti coraggio e prova a riconquistarlo!

Poi chiedigli se ti prendeva in giro o ti amava veramente.

 

 

 

 

POESIE

 

 Ti penso giorno e notte

 Il mio pensiero è solo per te

La mia mente vaga nell’atmosfera

Seguendo il ricordo che lasci.

La mia mente segue la tua,

cercando di essere vicino a te

per sperare di ricevere un tuo sguardo.

 

Non piangere

 E vicino a me

Non vedo nessuno

Che mi offra la sua spalla

O mi riscaldi con un abbraccio.

E non ci riesco a non piangere.

 

Indelebile

 Ovunque te ne andrai…

Ovunque io verrò…

tu sarai per me

un’impronta indelebile.

 

 

Sperando di sognarti

 Pensarti non è bello come averti…

Ma è bello anche

Solo sapere che esisti…

Sono indecisa tra il rimanere sveglia

A pensarti o dormire con la speranza di sognarti…

 

 

Ti amo

 Il tuo sguardo innocente

In verità è uno sguardo felino…

Quella mia paura di perderti

Si è trasformata nella gelosia

Di vederti con un’altra,

quella tua tristezza,

solo per una sciocchezza.

Ma ora sono stanca,

il mio cuore si è già spezzato

e piange dolci, tenere,

lacrime di malinconia…

perché è triste,

perché non ci sei per noi,

perché ti amo!

 

Il sogno

 Ti ho preso,

sei fra le mie mani…

le apro per guardarti

tu vai via…

tu eri mio ma adesso

non ci sei più…

stavi qui a farmi compagnia

nelle notti d’inverno.

Eri tu,

il mio unico e irripetibile

sogno…

Fichera Elena, Balbo Giusy, Sciuto Desirée, Sanfilippo Jessica   II B

 

L’amore non è un sogno

L’amore non è un sogno

Perché se sogni non è realtà

Ma se provi ad amare veramente

Capisci veramente che cos’è l’amore.

Luana Novello, I C

 

Il problema inverso all'obesità: l'Anoressia

L'anoressia,come forse saprete, è il problema opposto all'obesità: è l'eccessiva magrezza che porta conseguenze gravi allo stato di salute generale.

 

Questo è un consiglio a tutte le ragazze che soffrono di questa malattia:innanzitutto dovrebbero seguire una dieta dimagrante sotto controllo medico.

 

È importante che la riduzione delle calorie non sia eccessiva ed è importante non credere alle diete  miracolose che richiedono l'uso di pillole o prodotti farmaceutici,che risolvono momentaneamente i problemi di peso,ma non garantiscono un apporto equilibrato di sostanze nutritive.

 

Inoltre sono sconsigliate le diete vegetariane che non prevedono l'assunzione di proteine, indispensabili per lo sviluppo o la crescita del bambino.

Se invece non sopportate le diete dimagranti provate alcuni semplici regole fondamentali:

 

1) scegliere alimenti a basso contenuto di grassi (no alle merendine!)

2)privilegiare quelli a basso contenuto energetico come gli ortaggi e la verdura.

Fare la dieta significa:non escludere alimenti ma saper dosare in qualità e quantità tutti gli alimenti,nessun escluso.

Questi sono alcuni consigli per non rischiare le malattie più comuni.

 

L'anoressia nervosa:è un disturbo di tipo psicologico che si manifesta durante l'età adolescenziale e si esprime nel rifiuto di alimentarsi, causato da un desiderio di dimagrire e da un'ossessiva paura di ingrassare.

La bulimia:consiste nell'assunzione incontrollata di cibo,con conseguente vomito e abuso di lassativi.

Marika Torrisi e Melania Fichera, I A

 

 

Intervista ai ragazzi di terza media sulla Conferenza sui disturbi dell’alimentazione e l’anoressia.

Abbiamo intervistato tre ragazzi, un ragazzo e due ragazze, della terza media che avevano partecipato alla Conferenza sui disturbi dell’alimentazione e sull’anoressia.

Intervista a Deborah Barbarino, III A

 

Chi vi ha proposto questa conferenza?

            La Professoressa Licausi

Come vi è sembrata questa conferenza?

            Interessante

Che cosa avete capito?

            Abbiamo avuto più informazioni sui disturbi dell’alimentazione

Quali classi hanno partecipato?

            Le terze

Dove si è svolta questa conferenza?

            A scuola, nell’auditorium

Quali argomenti avete trattato?

            La bulimia e l’anoressia

Ritieni che sia importante essere informati sull’argomento “anoressia” per i ragazzi della tua età?

            Sì, meglio essere informati

Hai mai pensato di smettere di mangiare?

            No

Hai mai pensato di essere grassa?

            Sì

Hai mai incontrato ragazze anoressiche?

            Sì

Ne hai conosciuto qualcuna?

            Sì

Nella conferenza chi vi ha spiegato che cos’è l’anoressia?

            I dottori

Alla conferenza come è stato affrontato l’argomento?

            Ci hanno spiegato cos’è l’anoressia, la bulimia e i problemi psicologici che ci sono dietro

Se tu avessi davanti una ragazza o un ragazzo anoressico cosa gli diresti e che consigli gli daresti?

            Le consiglierei di mangiare di più e di non crearsi problemi.

Per quello che hai capito, che cos’è per te l’anoressia?

            Per me l’anoressia è quando qualcuno è sottopeso

Chi per la prima volta ti ha spiegato cosa è l’anoressia?

           Ne avevo sentito parlare ma non avevo capito tanto bene

Ne parli con la tua famiglia?

            No

Che cosa ti hanno detto?

            ……..

Hai imparato qualcosa di nuovo?

            Sì

Intervista a Francesca Mascali e Giuseppe Roggio, III A

Chi vi ha proposto questa conferenza?

            La  scuola e la Professoressa Licausi

Come vi è sembrata questa conferenza?

            Interessante e istruttiva

Che cosa avete capito?

Cosa sono l’anoressia e la bulimia

Quali classi hanno partecipato?

            Le terze medie

Dove si è svolta questa conferenza?

            A scuola

Quali argomenti avete trattato?

            La bulimia, l’anoressia e i disturbi dell’alimentazione

Ritieni che sia importante essere informati sull’argomento “anoressia” per i ragazzi della tua età?

Sì, perché sono problemi che spesso sono legati alla nostra età

Hai mai pensato di smettere di mangiare?

Hai mai pensato di essere grassa/o?

            Sì

Hai mai incontrato ragazze anoressiche?

            Sì

Ne hai conosciuto qualcuna?

            Sì

Nella conferenza chi vi ha spiegato che cos’è l’anoressia?

            I dottori

Alla conferenza come è stato affrontato l’argomento?

            Ci hanno parlato dei disturbi dell’alimentazione e della fase delicata dello sviluppo che   

             stiamo vivendo

 

Se tu avessi davanti una ragazza o un ragazzo anoressico cosa gli diresti e che consigli gli daresti?

Di accettare di farsi curare e di accettare se stessa per quella che è

Per quello che hai capito, che cos’è per te l’anoressia?

È una malattia da curare e che ha bisogno di un aiuto psicologico

Chi per la prima volta ti ha spiegato cosa è l’anoressia?

Le dottoresse, i documentari…

Ne parli con la tua famiglia?

Che cosa ti hanno detto?

Di accettare se stessi

Hai imparato qualcosa di nuovo?

            Sì

 

 

Marika Torrisi e Melania Fichera, I A

 

Quest'anno a scuola i professori Giunta, La Rosa e Sciuto hanno proposto agli alunni delle seconde e delle terze medie di partecipare al Musical ("High School Musical") ispirato all'omonimo film visto in tv qualche anno fa. A metà Febbraio sono cominciati i provini: i prpfessori hanno selezionato chi tra di noi sapeva cantare, ballare e recitare. Nel secondo incontro ci hanno assegnato i diversi ruoli. I protagonisti della scuola sono Gabriella, Troy, Taylor, Chad, Sharpay, Ryan e Kelsi. Si narrano le vicende di un gruppo di ragazzi adolescenti, che frequentano la stessa scuola superiore, in una città degli Stati Uniti. E' la storia di una ragazza e un  ragazzo normali, con vite normali, amici normali e problemi normali...O, almeno, questo era ciò che loro credevano! I due protagonisti Troy e Gabriella si incontrarono durante una festa di Capodanno, e partecipano al Karaoke. Ritornando a scuola dopo le vacanze di Natale li attende una piacevole sorpresa: si ritrovarono nella stessa classe! Ruotano intorno ai protagonisti le vicende degli altri ragazzi che frequentano la scuola; ci sono i giocatori di palla canestro, i secchioni, gli atleti, le ragazze Ponpon, i punk e i loro insegnanti. Il Musical è stato adattato dai nostri professori in maniera tale che ognuno di noi potesse avere un suo ruolo. Le prove sono state divertenti anche se un pò stancanti, ci hanno unito ancora di più e ci hanno reso un gruppo. Lo spettacolo sarà rappresentato a Giugno presso la sede centrale e probabilmente farà il giro di alcune scuole di Catania. Il nostro grazie va ai professori e alla loro infinita pazienza e un ringraziamento particolare va ad Elisa, la figlia diciassettenne del professore Giunta, che è stata un'ottima organizzatrice e direttrice dell'intero spettacolo. Grazie!

Troy: Vincenzo Maugeri                             Sharpay: Alessia Riela

Gabriella: Maria Giuffrida                           Chad: Filippo Grasso

Taylor: Desirèe Del Taglia                         Ryan: Santo Leonardi

Kelsi: Francesca Sentina