Mený Principale
· Home
· Album
· Archivio articoli
· Argomenti
· Calendario
· Cerca
· Contatta l'Amministratore
· Contenuti
· Downloads
· Enciclopedia
· Giochi
· Invia News
· Links a siti utili
· Passaparola
· Profilo Utente
· Sondaggi
· Statistiche
· Top 10
Calendario Eventi
Gennaio 2018
  1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Nessun evento oggi.

Suggerisci un evento Suggerisci un evento
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.
Cerca nel sito


In Primo Piano
Nuova pagina 1

· Bullismo e cyberbullismo

Archivio di "In primo piano"

 

La Scuola
Nuova pagina 1

Uffici Amministrativi

Conto consuntivo 2009

Graduatorie d'istituto

Messa a disposizione infanzia

Messa a disposizione primaria

Orario Ata e Coll. Scol.

Utilitŗ e Servizi
Meteo
Rubriche
Nuova pagina 1

Le parole della scuola

Salute

Sicurezza in internet

Spigolature
Chi Ť in linea
In questo momento ci sono, 31 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui
Progetti: Pescato di Sicilia: patrimonio d'amare
alimentazione

PESCATO DI SICILIA: patrimonio d’amare

 

 

Promozione, conoscenza e valorizzazione delle marinerie di Catania, Siracusa e Terrasini.

 

In particolare, attraverso un percorso di conoscenza e animazione dell’ambiente marino, si intende potenziare lo sviluppo socio-educativo dei giovani, le capacità di relazione, di dialogo, di confronto e di consapevolezza su un bene comune da valorizzare, amare e preservare e promuovere la conoscenza del pesce come risorsa ambientale e produttiva locale e soprattutto come alimento insostituibile alla dieta.

La caratteristica del progetto è l’aspetto sperimentale, innovativo e socio-educativo di valorizzazione della risorsa mare, intesa non solo come luogo di vacanza, ma come fonte di scoperte tutto l’anno da rispettare e salvaguardare.

Il progetto

 

In particolare, attraverso un percorso di conoscenza e animazione dell’ambiente marino, si intende potenziare lo sviluppo socio-educativo dei giovani, le capacità di relazione, di dialogo, di confronto e di consapevolezza su un bene comune da valorizzare, amare e preservare e promuovere la conoscenza del pesce come risorsa ambientale e produttiva locale e soprattutto come alimento insostituibile alla dieta.

La caratteristica del progetto è l’aspetto sperimentale, innovativo e socio-educativo di valorizzazione della risorsa mare, intesa non solo come luogo di vacanza, ma come fonte di scoperte tutto l’anno da rispettare e salvaguardare.

Il progetto

In particolare, attraverso un percorso di conoscenza e animazione dell’ambiente marino, si intende potenziare lo sviluppo socio-educativo dei giovani, le capacità di relazione, di dialogo, di confronto e di consapevolezza su un bene comune da valorizzare, amare e preservare e promuovere la conoscenza del pesce come risorsa ambientale e produttiva locale e soprattutto come alimento insostituibile alla dieta.

La caratteristica del progetto è l’aspetto sperimentale, innovativo e socio-educativo di valorizzazione della risorsa mare, intesa non solo come luogo di vacanza, ma come fonte di scoperte tutto l’anno da rispettare e salvaguardare.

Il progetto

Il sistema di pesca più diffuso in ambito regionale è la piccola pesca artigianale (3.029 natanti pari al 66% del numero complessivo) ampiamente rappresentato nelle provincie siciliane interessate dal progetto: Siracusa, Catania e Terrasini, individuate come sedi ideali per affrontare nei loro aspetti più diversi le tematiche relative alla valorizzazione del pescato, la razionalizzazione dei mercati e l'ottimizzazione del consumo, in un'ottica mediterranea che riesca a coinvolgere gli altri paesi del bacino. È questo il contenuto del progetto "Promozione, conoscenza e valorizzazione delle marinerie di Siracusa, Catania e Terrasini con particolare riferimento alle tradizioni culturali" che intende valorizzare il settore della pesca e potenziare l'immagine delle marinerie oltre la qualità dei prodotti ittici.

L'arte della pesca fa parte di una identità tangibile specifica di ogni popolo che, come il patrimonio architettonico, ha bisogno di essere salvato e sopratutto rivalutato, portato alla ribalta, alla conoscenza dei più. Da queste province è giusto diffondere la buona percezione dell'immagine della Piccola Pesca artigianale siciliana, coniugando qualità del prodotto e capacità di fare sistema con le imprese che operano nel campo della trasformazione e commercializzazione, segmento importante del tessuto economico, sia in termini di fatturato che di occupazione. Il progetto è destinato alla popolazione locale, alle istituzioni, ai giovani, agli operatori della pesca e a tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti a cario titolo nell’iniziativa.

 

 

Ecco cosa scrive Gianbattista Bufardeci (Assessore regionale risorse agricole e alimentari) a proposito del progetto:

La pesca è da sempre una delle realtà caratterizzanti delle zone costiere e la Sicilia non fa eccezione: quest'attività per secoli ha costituito il settore principale della nostra economia, contribuendo allo sviluppo di peculiari modelli sociali; alcuni sono ancora attuali, soprattutto nei borghi marinari e nelle isole minori, altri sono divenuti parte integrante delle tradizioni locali. Ma il pesce non è solo una risorsa economica o un paradigma culturale: i prodotti dei nostri mari sono stati riconosciuti parte integrante, se non fondamentale, della rinomata dieta mediterranea, sinonimo di equilibrio nutrizionale e buona salute. Fra tutte le specie ittiche che popolano le nostre acque, un gruppo presenta caratteristiche particolarmente benefiche: si tratta del pesce azzurro, un insieme identificabile dalla caratteristica pigmentazione sul dorso, molto eterogeneo per dimensione, aspetto, stagionalità e perfino metodo di cattura, di cui fanno parte a pieno titolo ricciole, acciughe, sardine, lampughe e tonni. Gli studi su queste specie hanno evidenziato effetti positivi nella prevenzione di patologie cardiovascolari e le loro carni sono ricche di Omega-3, vitamine A e B e minerali come calcio, potassio, ferro e fosforo. Il tutto con un ristretto apporto calorico, dipendente in massima parte dalle modalità di cottura e conservazione, ed un prezzo generalmente molto contenuto. Nella tradizione siciliana sono presenti molte ricette che contemplano l'impiego di pesce azzurro ma è importante assicurarsi che la materia prima sia fresca; fra i possibili segnali d'allarme ci sono una scarsa consistenza delle carni e l'opacità dell'occhio. Sia per le caratteristiche nutrizionali sia per l'importante ruolo che riveste nell'economia locale, il Dipartimento degli interventi per la pesca della Regione Sicilia si è da lungo tempo impegnato a promuovere il consumo del pescato nostrano ed al contempo proteggere questo patrimonio vivente, insidiato dall'eccessiva domanda dell'economia globale. In particolar modo, si è accertata la necessità di far rispettare rigidamente la stagionalità delle specie pescabili, onde evitare intralci al ciclo riproduttivo dei pesci.

 

 

Postato il Tuesday, 18 January 2011 ore 10:16:39 CET di s-catalano
 
Links Correlati
· Inoltre alimentazione
· News by s-catalano


Articolo più letto relativo a alimentazione:
Coca-Cola: diavolo o acqua santa?

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico

Argomenti Correlati

ambiente ed ecologiasalute