Menù Principale
· Home
· Album
· Archivio articoli
· Argomenti
· Calendario
· Cerca
· Contatta l'Amministratore
· Contenuti
· Downloads
· Enciclopedia
· Giochi
· Invia News
· Links a siti utili
· Passaparola
· Profilo Utente
· Sondaggi
· Statistiche
· Top 10
Calendario Eventi
Luglio 2018
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Nessun evento oggi.

Suggerisci un evento Suggerisci un evento
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.
Cerca nel sito


In Primo Piano
Nuova pagina 1

· Bullismo e cyberbullismo

· Archivio di "In primo piano"

 

La Scuola
Nuova pagina 1

Uffici Amministrativi

· Conto consuntivo 2009

· Graduatorie d'istituto

· Messa a disposizione infanzia

· Messa a disposizione primaria

· Orario Ata e Coll. Scol.

Utilità e Servizi
Meteo
Rubriche
Nuova pagina 1

· Le parole della scuola

· Salute

· Sicurezza in internet

· Spigolature
Chi è in linea
In questo momento ci sono, 73 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui
Il programma Frutta nelle Scuole
alimentazione

NUTRIRSI BENE. UN INSEGAMENTO CHE FRUTTA.

Perché Frutta nelle Scuole

Nella società odierna circa un adulto su tre ha problemi di sovrappeso e quasi un italiano su dieci è decisamente obeso. Il sovrappeso e l'obesità infantile rappresentano un fattore di rischio per l'insorgenza di patologie croniche/degenerative. L'indagine nazionale OKKio alla salute 2010, coordinata dal Ministero della Salute e realizzata dall'Istituto Superiore di Sanità,ha rilevato che il numero di bambini in eccesso ponderale è di circa 1 milione e centomila, di cui quasi 400.000 obesi. L'indagine ha, inoltre, messo in evidenza la grande diffusione tra i bambini di abitudini alimentari scorrette come lo scarso consumo di frutta e verdura. Da qui la necessità di attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una alimentazione pequilibrata. Il programma Frutta nelle Scuole promuove il consumo della frutta e della verdura tra gli alunni delle scuole primarie. Il progetto intende anche favorire, attraverso l'indispensabile aiuto degli insegnanti, la conoscenza dei prodotti ortofrutticoli:

varietà e stagionali, caratteristiche nutrizionali e, soprattutto, la loro importanza per la promozione di uno stile di vita più salutare.

È prevista la distribuzione gratuita, durante l'anno scolastico 2010/2011, di frutta e verdura fresche a oltre 1.300.000 bambini delle scuole primarie, iscritti a oltre 10.000 plessi scolastici su tutto il territorio nazionale. 

Il programma

Il programma Frutta nelle Scuole prevede per ogni bambino:

·         L'offerta di prodotti ortofrutticoli per almeno 28 volte durante lo svolgimento del programma;

·         L'offerta di almeno otto varietà di frutta e due varietà di ortaggi;

·         La ricezione di almeno una pubblicazione informativa o educativa.

Queste le tipologie di prodotti ortofrutticoli tra cui saranno selezionate le varietà oggetto della distribuzione negli istituti scolastici:

Albicocche

Amarene

Angurie

Arance

Ciliegie

Clementine

Fichi

Fichi d'india

Fragole

Kiwi

Limoni

Loti (kaki)

Mandarini

Mele

Meloni

Pere

Pesche (percoche e nettarine)

Piccoli frutti*

Susine

Uve da tavola

Carote

Finocchi

Pomodorini

Sedani

*Lamponi, ribes, more, mirtilli, ....

Come avviene la distribuzione:

·         La distribuzione verrà effettuata in giorni prestabiliti e concordati tra il distributore e l'istituto scolastico;

·         La distribuzione dei prodotti ortofrutticoli è prevista entro le 10.30, ora della merenda per individuare uno specifico momento di consumo collettivo non legato al pranzo che riesca a coinvolgere tutti i bambini sostituendo le merendine con la frutta. In accordo con gli istituti scolastici la consegna della frutta può avvenire anche nel pomeriggio, per la merenda pomeridiana;

·         Lo smalti mento degli imballaggi è a carico del soggetto incaricato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali della distribuzione dei prodotti ortofrutticoli;

·         Il programma Frutta nelle Scuole in Italia viene realizzato senza alcuna spesa a carico degli istituti scolastici o delle famiglie.

Misure di accompagnamento

Si tratta di attività formative e informative volte a sensibilizzare, in un processo condiviso e quotidiano ad alto valore sociale, gli alunni e i loro familiari sui principali temi della campagna Frutta nelle Scuole.

Ogni istituto sarà contattato dal soggetto responsabile della distribuzione dei prodotti ortofrutticoli, al fine di concordare modalità di attuazione e tempistica delle misure di accompagnamento proposte:

·         Giornate a tema;

·         Visite a fattorie didattiche, aziende agricole, centri di lavorazione o di trasformazione, musei dedicati all'alimentazione o all'agricoltura, orti botanici o mercati degli agricoltori;

·         Realizzazione di orti scolastici e/o allestimento di laboratori in classe;

·         Distribuzione di supporti di ausilio al consumo e di gadget personalizzati con il logo di Frutta nelle Scuole;

·         Produzione e distribuzione di materiali informativi attinenti le specificità produttive di ogni territorio.

Un obiettivo comune

Frutta nelle Scuole, giunto alla sua seconda edizione, si propone di promuovere e incentivare il consumo di frutta e verdura fin dalla scuola primaria, avvicinando le famiglie e soprattutto i bambini al mondo dell'agricoltura e ai suoi valori tradizionali. Proprio per questo la collaborazione richiesta agli istituti scolastici, in particolare agli insegnanti, assume un ruolo essenziale per la migliore riuscita del programma. Un'occasione unica per aiutare i bambini a conoscere i prodotti ortofrutticoli del nostro territorio, confrontarli tra loro e sviluppare una capacità di scelta consapevole. Un'opportunità per essere protagonisti attivi, attraverso l'educazione alimentare, nella prevenzione di numerose patologie croniche e nella promozione della salute, nell'ottica di una strategia volta a favorire, tramite la consapevolezza, comportamenti alimentari più sani ed equilibrati.

Scegliere con consapevolezza

I principali errori alimentari dei ragazzi sono l'assunzione eccessiva di alimenti di provenienza animale nonché di dolci e bevande ricchi di zuccheri semplici e un'alimentazione monotona con un consumo di alimenti vegetali inferiore alle quantità consigliate dagli esperti (circa 400 grammi al giorno). È assodato infatti che una sufficiente quantità di prodotti vegetali nella dieta quotidiana è essenziale per garantire il mantenimento di uno stato di salute psicofisica ottimale perché i prodotti vegetali svolgono un'azione
protettiva su diversi sistemi e apparati del nostro organismo
. In questo scenario il ruolo dell'educazione alimentare diventa la leva principale di una strategia volta ad introdurre, attraverso la consapevolezza, comportamenti e abitudini alimentari più sani ed equilibrati. Una colazione e una merenda con frutta o verdura sono una scelta non solo possibile, ma soprattutto gustosa per i nostri ragazzi. Perché non farla?

Sito del "Programma"

Postato il Monday, 10 January 2011 ore 13:27:57 CET di s-catalano
 
Links Correlati
· Inoltre alimentazione
· News by s-catalano


Articolo più letto relativo a alimentazione:
Coca-Cola: diavolo o acqua santa?

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico