Mený Principale
· Home
· Album
· Archivio articoli
· Argomenti
· Calendario
· Cerca
· Contatta l'Amministratore
· Contenuti
· Downloads
· Enciclopedia
· Giochi
· Invia News
· Links a siti utili
· Passaparola
· Profilo Utente
· Sondaggi
· Statistiche
· Top 10
Calendario Eventi
Ottobre 2017
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Nessun evento oggi.

Suggerisci un evento Suggerisci un evento
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.
Cerca nel sito


In Primo Piano
Nuova pagina 1

· Bullismo e cyberbullismo

Archivio di "In primo piano"

 

La Scuola
Nuova pagina 1

Uffici Amministrativi

Conto consuntivo 2009

Graduatorie d'istituto

Messa a disposizione infanzia

Messa a disposizione primaria

Orario Ata e Coll. Scol.

Utilitŗ e Servizi
Meteo
Rubriche
Nuova pagina 1

Le parole della scuola

Salute

Sicurezza in internet

Spigolature
Chi Ť in linea
In questo momento ci sono, 59 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui
Posta elettronica certificata (PEC)
tecnologia

Per ottenere l’e-mail certificata e aprire la relativa casella di «Postacertificat» bastano due operazioni. Primo passo: richiedere l’attivazione della PostaCertificata attraverso la procedura guidata disponibile sul portale www.postacertificata.gov.it  Collegandosi al portale il cittadino accede a una procedura interattiva guidata che consente di inserire la richiesta attraverso l’immissione dei dati anagrafici (nome, cognome, codice fiscale, sesso, data di nascita, nazione di nascita, comune di nascita) e del documento di identità, email e recapito telefonico. Occorre poi inserire una password e selezionare tre domande segrete già predisposte a cui dare altrettante risposte. Bisogna poi accettare le «condizioni contrattuali» e quelle sul trattamento dei dati personali. Eventuali omonimie sono gestite con l’attribuzione di appositi codici numerici. Al termine della procedura al cittadino verrà presentato l’elenco degli sportelli delle Poste più vicini abilitati all’attivazione del servizio di Posta certificata nonché l’indirizzo di Posta Certificata. Secondo passo: avendo valore legale, la posta certificata può essere attivata solo con l’identificazione del cittadino presso uno degli oltre seimila uffici postali abilitati e segnalati sul portale www.postacertificata.gov.it. Bisogna portare con sé il documento di riconoscimento usato per la registrazione on line e un documento comprovante il codice fiscale e relative fotocopie. Dopo la verifica della corrispondenza dei dati identificativi, l’incaricato dell’ufficio postale consegnerà il modulo di adesione per la sottoscrizione. Servizi di base gratuiti: indirizzario (cioè elenco delle caselle P.A.), comunicazione certificata (caselle postaCertificat ), notifica e-mail (notifica su casella e-mail tradizionale di eventi su casella), fascicolo base (volume di 500 megabite di spazio sicuro per archiviazione). Servizi accessori a pagamento: calendario (eventi e scadenze segnalate dalla P.a., generali o individuali), notifiche multicanale (degli eventi su casella mediante sms, interactive voice response, posta cartacea), fascicolo avanzato (estensione a minimo 1 Gb del volume di spazio sicuro per archiviazione), firma digitale (tramite smart card).

Trascorse 24 ore dalla registrazione online ci si potrà dunque recare, entro tre mesi, in uno degli uffici postali abilitati per l’identificazione e la conseguente firma sul modulo di adesione. Una volta attivo il servizio, fornito da Poste, Telecom e Postecom, consente al cittadino di dialogare con la pa, chiedendo informazioni e documenti e avendo diritto a ricevere una riposta. Il ministro Brunetta, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, ha spiegato di puntare al target di «10 milioni di pec attive entro il 2010». «Sogno un giorno – ha aggiunto il ministro – vicinissimo in cui tutte le pubbliche amministrazioni dialogheranno solo via pec». Il presidente Galateri di Genola, intervenendo alla conferenza stampa a palazzo Chigi, ha sottolineato che, anche con l’obiettivo di diffondere la posta elettronica certificata, «è importante colmare il digital divide» che affligge il Paese. «Ogni euro investito in It – ha proseguito – ne produce 1,5 in pil». Per il progetto Pec «Telecom metterà a disposizione l’infrastruttura e 2.500 agenti che aiuteranno le pubbliche amministrazioni» nella realizzazione degli obiettivi.

Postato il Monday, 26 April 2010 ore 23:25:49 CEST di s-catalano
 
Links Correlati
· Inoltre tecnologia
· News by s-catalano


Articolo più letto relativo a tecnologia:
Posta elettronica certificata (PEC)

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico